Introduzione:

La mozzarella in carrozza è una ricetta che ho sempre sbagliato: a casa mia si faceva intingendo le fette di pane nell’uovo, passandole nel pangrattato e friggendole. Il risultato era davvero ottimo e, per anni, sono andata avanti imperterrita perseverando nel mio errore. Poi la folgorazione: a Napoli, in un ristorantino sul lungomare, ho assaggiato la vera mozzarella in carrozza e, da allora, tutto è cambiato. La vera mozzarella in carrozza è di una semplicità disarmate: pane, uova, farina, latte e, ovviamente, ottima mozzarella. Nella versione napoletana la mozzarella non può che essere di bufala campana ma ne esiste una variante romana che prevede, oltre alla mozzarella fiordilatte, anche l’aggiunta dell’acciuga. Tutte e due si friggono in abbondante olio bollente e si mangiano calde quando la mozzarella è ancora filante. Io non ho resistito e le ho preparate entrambe cercando, questa volta, di restare il più fedele possibile alla ricetta originale. Amici campani e laziali, fatevi sentire: che ve ne pare della mia mozzarella in carrozza?

 

Procedimento:

Taglia un filone di pane di grano duro in 12 fette spesse ed elimina la crosta. In una ciotola sbatti 3 uova e 150 g di latte, regolando di sale e pepe.

Taglia 350 g di mozzarella a fette che andrai a disporre su 6 fette di pane; su 3 di esse adagia anche un filetto di acciuga sott’olio.

Richiudi appoggiando le restanti fette di pane e poi passa i sandwich ottenuti in 80 g di farina, coprendo bene i lati.

Intingili per qualche secondo nel composto di uova e latte, inzuppandoli per bene.

Scalda 600 ml di olio, immergi un paio di pezzi alla volta e friggili circa 3-4 minuti per lato fino a farli diventare ben dorati.

Dopo la frittura poggiali su un piatto foderato con carta assorbente e poi servi la tua mozzarella in carrozza ancora calda.

 

http:\\bit.ly\/1Ua1G2X

 

 
a cura di Sonia Peronaci