Manchester, 26 aprile 2016 - Smaltito il trauma dell’eliminazione del favorito Barcellona, e la sorpresa del ko dell’eterna incompiuta Psg, toccherà a Manchester City e Bayern evitare il ripetersi in finale del derby di Madrid tra Real e Atletico, conclusosi due anni fa col trionfo e la decima coppa delle merengues di Carlo Ancelotti.

Domani Atletico-Bayern, ma ad aprire le ostilità saranno stasera alle 20.45 Manchester City e Real Madrid, due squadre che hanno da un po’ ritrovato la forma. Il City, alle prima semifinale di Champions dopo avere fatto fuori il Psg, è imbattuto da sette gare e dovrebbe piazzarsi fra le prime quattro in Premier.

Ha avuto però una stagione negativa che potrebbe trasformare in positiva guadagnando la finale con la consistenza del suo gruppo, i gol di Aguero, e le strategie del tecnico Pellegrini (ex allenatore del Real).

Il Real ha fatto riposare l’acciaccato Cristiano Ronaldo e può essere considerato favorito. In Liga è a un punto dal duo di testa, ma è difficile che Barca e Atletico falliscano tutte e le prossime facili partite. Zidane ha bisogno della finale per guadagnarsi comunque la riconferma. Sabato nel derby col Rayo il Real è andato sotto di due gol ma ha ribaltato il risultato con una doppietta di Bale. L’esperienza degli spagnoli si fa preferire ma sarà comunque una doppia sfida spettacolare. Il Real è alla sua 32esima semifinale, la sesta consecutiva. 

Manchester City-Real Madrid diretta

Probabili formazioni

MANCHESTER CITY (4-2-3-1): Hart; Sagna, Kompany, Otamendi, Clichy; Fernando, Fernandinho; Sterling, De Bruyne, Silva; Aguero. All.: Pellegrini.

REAL MADRID (4-3-3): Navas; Carvajal, Pepe, Ramos, Marcelo; Modric, Casemiro, Kroos; Bale, Benema, Ronaldo. All.: Zidane